CONSEGNA GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 99€

In offerta!

Categorie:

Valpolicella Superiore “I Saltari” 2019 -Sartori

Produttore:

16,00 

Le uve per ottenere il Valpolicella superiore I Saltari vengono raccolte rigorosamente a mano, i regolari travasi e le cure di cantina conferiscono al vino equilibrio e rotondità dei tannini

Informazioni aggiuntive

Annata

2019

Vitigno

10% Corvinone, 10% Croatina, 20% Rondinella, 60% Corvina

Tipologia

Vino Rosso

Gradazione Alcolica

13,5°

Formato

0,75cl

Note Aggiuntive

Contiene Solfiti

Abbinamenti

Primi di carne, Secondi di carne

Disponibile

Descrizione

Valpolicella Superiore I Saltari, un progetto nato dalla collaborazione tra Casa Vinicola Sartori e la Cantina di Colognola. I vigneti sono esclusivamente autoctoni: Corvina, Corvinone, Rondinella e varietà meno conosciute come la Croatina, l’Oseleta e la Corbina. Le uve utilizzate per produrre il Valpolicella Superiore I Saltari, sono raccolte rigorosamente a mano in piccole casse di plastica e trasportate nel più breve tempo possibile alla cantina di vinificazione; subito dopo sono riversate in un nastro selezionatore prima di essere pigiate e diraspate. La vinificazione viene effettuata in serbatoi di acciaio a temperatura controllata mediante interventi di follatura, rimontaggi e delestage. I regolari travasi, le cure di cantina e i successivi assemblaggi durante il periodo dei 12-14 mesi di maturazione conferiscono al vino equilibrio e rotondità dei tannini. L’imbottigliamento e il tipo di filtrazione impiegati a largo setto mantengono inalterate le caratteristiche del vino amplificandone le peculiarità nella fase di invecchiamento in bottiglia in locali a temperatura controllata a 16-18 ° C.

Temperatura di servizio consigliata 16-18

 

 NOTE DEGUSTATIVE Colore rosso rubino di buona intensità. Profumo di piccoli frutti di bosco, dal ribes alla confettura di more, con fondi di tabacco e leggero cuoio. Si nota il leggero bouquet di fiori appassiti, integrato bene al legno, che traspare in note di liquirizia selvatica. Buon equilibrio al palato, con buona razza e struttura. Sensazioni che si ripetono di vaniglia, ciliegia, amarena, che si fondono persistenti al retrogusto.

ABBINAMENTI Si accompagna a primi piatti saporiti, secondi di arrosti, carni alla griglia e formaggi stagionati

Potrebbero piacerti anche...